Viaggio nel gusto: le Seychelles

In un piatto, in un dessert, in un condimento… chi non ha mai usato la vaniglia? Io la uso molto spesso, sia nelle preparazioni dolci che in quelle salate, in particolar modo con i crostacei come l’aragosta e con le capesante. Spesso la uso anche insieme ad altre spezie, come lo zenzero, la cannella e l’anice stellato. Un consiglio? Acquistate sempre i baccelli della vaniglia, non l’estratto. Quando parlo di vaniglia mi possono venire in mente solo le Seychelles. Uno dei posti più belli al mondo, un’isola bellissima, dove si mangia molto bene. E dove la vaniglia la fa da padrone. Nel senso che una delle più grandi produzioni di vaniglia nel mondo viene proprio da questa isola.

Viaggio nel gusto: India

La curcuma è una spezia molto interessante, assomiglia un po’ allo zafferano, anche per il colore giallo, ma ha un sapore più delicato e meno dolce, con note di limone e zenzero. Può essere usata da sola, oppure con altre spezie (come ad esempio nel curry), e si accompagna bene al riso, alle carni bianche, alle verdure e al pesce. Io l’adoro con i mitili o con la cernia, oppure per aromatizzare il brodo per i risotti (con i porri è fantastica). Un consiglio: scioglietela sempre in brodo o acqua prima di aggiungerla a qualsiasi preparazione, non mettetela direttamente in polvere.

Se penso alla curcuma, il mio ricordo va all’India, un paese straordinario e magico. La prima volta che ho assaggiato la cucina indiana, sono rimasto colpito dai colori. Proprio grazie all’uso sapiente delle spezie, i piatti indiani sono coloratissimi e molto spettacolari!

Viaggio nel gusto: la Croazia

Crudi, cotti, marinati, serviti come carpaccio o come tartare… gli scampi sono tra i crostacei più versatili e si possono abbinare a tantissimi altri ingredienti, io li adoro con i fagioli per esempio o nelle zuppe. 

Quando penso agli scampi mi viene in mente subito la Croazia, dove sicuramente si mangiano i crostacei più buoni del mondo. Un paese stupendo con un mare fantastico. Solo state attenti alla temperatura dell’acqua quando vi tuffate, non fate come me quella volta all’isola di Krk…

Viaggio nel gusto: la Sicilia

Sicilia
Le arance sono un prodotto straordinario che mi fa pensare solo alla Sicilia. Le puoi trovare in tutto il mondo certo, ma le arance siciliane hanno un qualcosa in più, un profumo e un aroma inconfondibili. L’arancia è un ingrediente molto versatile, si usa nelle preparazioni di dolci, ma anche in quelle salate. Ci si può marinare la carne o il pesce, si può usare nelle insalate (classica quella con i finocchi), si abbina tanto al cioccolato quanto ai crostacei. Ricordatevi però che delle arance, come degli agrumi in genere, non si usa solo la polpa. Le scorze candite sono buonissime non solo ricoperte di cioccolato fondente, ma anche con astici e aragoste. E dalle zeste di arance (biologiche mi raccomando, assolutamente non trattate) potete ricavare la polvere di scorza: essiccatele in forno a 60° anche per tre o quattro ore. Tritatele poi molto finemente e conservate la polvere in vasetti di vetro. E’ ottima per aromatizzare gamberi crudi, ma anche la crema inglese. Insomma è un prodotto con sui si può giocare scatenando la fantasia, oltre a farci delle fantastiche spremute tutte le mattine che fanno pure bene.

Viaggio nel gusto: la Grecia

viaggio-grecia
Oggi voglio parlarvi della Grecia, uno dei posti più belli del mondo, di quelli dove bisogna andare almeno una volta nella vita (ma se ci vai poi vorrai sempre tornarci). Ci vai per i siti archeologici, per conoscere la sua storia, per il mare stupendo. E naturalmente anche per la cucina. Una cucina dai sapori forti, decisi che amo molto, con ingredienti profondamente legati alla tradizione mediterranea. Di ricordi in Grecia ne ho tantissimi, uno dei più curiosi riguarda, la città in cui sono nati i giochi olimpici. Mi ricordo che andai in spiaggia per fare delle foto, ma era impossibile perché passava di tutto, cavalli, carri, auto. Un atmosfera incredibile!

Viaggio nel gusto: la Russia

Quando penso alla barbabietola, il paese che mi viene subito in mente è la Russia. La barbabietola è un ingrediente molto versatile, può essere preparata in tantissimi modi, marinata, bollita, in insalata. E può essere usato per preparare delle buonissime salse. Soprattutto è un prodotto molto sano, ha proprietà antiossidanti ed è molto vitaminico. Sapete come la adoro? Frullata, con due gocce di arancia e una spremuta di finocchio. Semplice, salutare e molto buona! La barbabietola è uno degli ingredienti più rappresentativi della Russia, basti pensare ad un piatto tipico come il borsch, una stupenda zuppa di barbabietola dal colore viola brillante, che può essere consumata sia bollente che fredda a seconda della stagione. Un mio ricordo della Russia? Sicuramente i mercati di San Pietroburgo. Se siete in visita in questa splendida città, ricca di storia e di cultura, non mancate di visitarli. Lì arrivano le merci di tutte le regioni della Russia e si trovano prodotti straordinari. Un’esperienza assolutamente fantastica da provare!

Viaggio nel gusto: la Norvegia

Il rafano è un prodotto dal sapore molto intenso e particolare, molto aromatico e balsamico. Uno di quei prodotti che per essere apprezzato deve piacere. Ha una buona versatilità, può essere cotto, grattugiato direttamente ma anche marinato. Geograficamente il rafano è caratteristico di molte cucine, in Italia lo troviamo nella cucina tradizionale della Basilicata e nel Triveneto (soprattutto in Friuli-Venezia Giulia). Quando penso al rafano però mi vengono in mente i paesi freddi, come la Norvegia. in particolare Oslo, una città bellissima, dove una volta ho provato l’emozione di camminare sul tetto di un palazzo, ma non un palazzo qualunque: il Teatro dell’Opera di Oslo…

Viaggio nel gusto: la Spagna

viaggio spagna
La Spagna è uno dei posti più belli del mondo, un paese dove ho tantissimi ricordi. Mio padre viveva per lavoro in Spagna, ad Ametlla de Mar, a sud di Terragona. Ogni estate, appena mia madre aveva le ferie, lo raggiungevamo là. E’ un paese in cui torno molto spesso che mi ha fin da piccolo insegnato come viaggiare sia un’esperienza connessa a quella gastronomica. La cucina spagnola è una cucina molto intensa, forte, dai sapori decisi, dove l’aglio è sempre presente un po’ dappertutto. Alla Spagna poi sono particolarmente legato perché è proprio lì che ho scoperto il pesce di mare, come le acciughe del Cantabrico. Ricordo ancora quando andavo al mercato con mia madre a fare la spesa, lei non parlava lo spagnolo e si rivolgeva ai venditori in bolognese. Alla fine però tornavamo sempre a casa con il pesce dentro la borsa!

Viaggio nel gusto: il Portogallo

Il baccalà è un prodotto che amo molto, ha una grande versatilità, si può utilizzare negli antipasti, in umido, fritto, con le olive, con le erbe aromatiche, con le spezie. Si possono creare davvero tantissime ricette. E quando penso al baccalà mi viene subito in mente il Portogallo, un paese straordinario, che mi fa venire in mente moltissime ricordi. Se capitate a Lisbona, ricordatevi queste due parole: Tram 28. Salite su questo tram e vi fate il giro di tutta la città.

Viaggio nel gusto: il Marocco

Quando parliamo di cous cous non può che venirmi in mente il Marocco. Un paese bellissimo dove si può gustare una cucina straordinaria, fatta di straordinari prodotti, grandi materie prime e soprattutto meravigliose spezie. È un posto che amo molto, dove torno spesso, dove si respira una bellissima storia quando arrivi nelle grandi città come Marrakech o Agadir, luoghi in cui si sente tutta la magia del mondo arabo. Un ricordo particolare del Marocco riguarda la mia fobia per i serpenti. Una volta mi sono presentato nella piazza di Marrakech e in mezzo a tantissime persone che parlavano, ce ne saranno state almeno 50 che giocavano con i serpenti… non mi sono mai più presentato in piazza!

Iscriviti alla mia newsletter
Rimani sempre aggiornato sulle ultime ricette e novità