Karadeniz pidesi

KARADENIZ PIDESI RICETTA TIPICA TURCA

Ragazzi sapete quanto amo viaggiare per visitare posti nuovi e scoprire le meraviglie della cucina locale. Oggi vi preparo un piatto tipico di un paese che amo molto, la Turchia: il karadeniz pidesi, ovviamente un po’ alla mia maniera! Mettiamoci in viaggio!

Ingredienti per 4 persone (circa 4 pizze)

Per l’impasto della pasta:

  • 900 gr di farina 00
  • 25 gr di sale
  • 500ml di acqua
  • 2 gr di lievito di birra
  • olio evo 25 ml

Versare l’acqua tiepida in una ciotola, unire il sale e circa 100 grammi della farina prevista. Unire il lievito e mescolare bene il tutto con un cucchiaio di legno fino a quando il lievito non sarà completamente sciolto.
Unire gradualmente la farina, sempre mescolando con il cucchiaio di legno, fino a che l’acqua non si sarà completamente assorbita. In questa fase unire anche l’olio extravergine d’oliva (circa 25 ml). Non appena tutta la farina sarà incorporata, disporre l’impasto su una spianatoia di legno e continuare ad impastare il tutto per circa 20 minuti in modo da ottenere un panetto liscio ed omogeneo. Il panetto finale dovrà risultare liscio, soffice ed elastico.

Ingredienti per la farcia

  • 600 gr di polpa di manzo fassona
  • 2 cipolle dorate di Medicina
  • 2 spicchi di aglio
  • 2 peperoni verdi di Carmagnola
  • 4/5 pomodori rossi
  • Prezzemolo
  • 4 uova
  • Olio evo
  • sale di Cervia

Procedimento

Tagliare la cipolla a brunoise. Tagliare la carne a filanger e tritarla al coltello. Tagliare i peperoni a cubetti e i pomodori a concassé. Tagliare anche un paio di spicchi di aglio finemente a julienne. Tritare finemente il prezzemolo.

A questo punto, con tutti gli ingredienti pronti, iniziamo a stendere l’impasto, dandogli prima una forma ovale e poi una forma di una barchetta. Iniziare a farcirla con il pomodoro, la carne, i peperoni, la cipolla, il prezzemolo, l’aglio, un filo di olio extra vergine d’oliva, un po’ di sale e se vi piace anche una macinata di pepe. Infornare a 200 gradi per una decina di minuti, qualche minuto prima di sfornare aggiungere l’uovo e terminare in forno (il tuorlo deve rimanere morbido). Terminata la cottura, ungere il cornicione con olio evo o con burro chiarificato.

Una tartare speciale… Rosso Ducati

Rosso Ducati

Ragazzi nella mia regione, detta non caso la Motor Valley, ci sono le auto e le moto più importanti del mondo, quelle che fanno sognare tutti.

Oggi però sarò io, ducatista da sempre, a farvi sognare! Ecco una tartare speciale che vede carne e pesce insieme ed è tutta rossa… per questo l’ho chiamata Rosso Ducati!

Ingredienti:

  • Polpa di manzo (Fassona piemontese) 100g
  • Tonno rosso di Sicilia 100g
  • Rapa rossa
  • Melograno
  • Rapanelli rossi
  • Lattughino rosso q.b.
  • Succo di frutti rossi un bicchiere
  • Paprika q.b.
  • Pepe rosso q.b.
  • Peperoncino q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.

Tagliate il tonno a cubettoni e mettetelo in una boule e, in un’altra, inserite il trito di Fassona.

Adesso aggiungete sia al manzo che al tonno un pizzico di sale. Dopo del peperoncino sul trito di manzo e la paprika sul pesce, un cucchiaio d’olio d’oliva su entrambi e lasciateli marinare.

A questo punto fate una concassé con la rapa rossa. Poi, preparate il condimento che servirà a guarnire il piatto, in una boule inserite due cucchiai abbondati di olio entra vergine d’oliva, del pepe rosa, un cucchiaio di succo di frutti rossi e mescolate.

Adesso date forma alla vostra tartare e componetela con un coppapasta adagiato al centro di un piatto. Alla base aggiungete il trito di Fassona marinato e pressate bene. Poi, un secondo strato con il tonno e, il tortino è pronto. Tagliate a rondelle i rapanelli rossi.

Adesso, lavate il lattughino rosso e spargete qualche foglia sul piatto. Fate lo stesso con la rapa, il melograno e sfilate il coppapasta. Concludete con qualche rondella di rapanelli rossi, del pepe rosso e bagnate il tutto con il condimento preparato prima!

Hamburger di faraona

Hamburger di faraona

Ragazzi oggi facciamo un salto negli States e prepariamo un hamburger! Lo facciamo di faraona, un piatto magro, pieno di sapori e profumi, una roba davvero super!

Ingredienti per due persone:

  • Panini per hamburger 2
  • Faraona tritata 200g
  • Grasso pestato un cucchiaio
  • Pancetta dolce 40g
  • Scarola un cespo
  • Patata 1
  • Pecorino di Pienza semi stagionato q.b.
  • Frutta candita senapata q.b.
  • Aglio
  • Cipolla
  • Maionese q.b.
  • Senape q.b.
  • Erbe aromatiche essiccate q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Per prima cosa lessate la patata. Poi preparate gli ingredienti che serviranno a farcire l’hamburger.

In una padella con un filo d’olio extravergine d’oliva mettete una cipolla tagliata a julienne, un pizzico di sale e lasciate dorare la cipolla. Dopo qualche minuto, aggiungete la pancetta dolce e fatela rosolare, fin quando non diventa croccante. Una volta raggiunta la cottura, mettetela da parte.

Adesso lavate la scarola e tagliatela grossolanamente a pezzi e mettetela in una padella con un filo d’olio extravergine d’oliva. Poi aggiungete l’aglio tritato finemente e un pizzico di pepe e sale. Dopo qualche minuto, aggiungete dell’acqua e lasciate andare.  Una volta pronta, mettetela da parte.

Adesso prepariamo l’hamburger!
In una terrina mettete la carne, la patata, delle spezie, due cucchiai di grasso pestato e pepe. È arrivato il momento di impastare, quindi, ungetevi le mani con un filo d’olio (eviterete che l’impasto si attacchi) e iniziate ad amalgamare gli ingredienti.

Una volta pronto l’impasto, bisogna dargli forma. Ungete leggermente un tagliere e le mani, dividete l’impasto in due e lavorate una sezione per volta formando prima una pallina e poi schiacciandola sul tagliere, attraverso dei movimenti circolari.

Lasciateli riposare e nel frattempo tostate il pane, in una padella, giusto per renderlo più croccante. Poi, mischiate la maionese con la senape.

Adesso rosolate i due hamburger in una padella con un filo d’olio. Mentre cuociono, tagliate la frutta candita senapata a fette.

È arrivato il momento di comporre l’hamburger!
Per prima cosa spalmate la salsa sulle due fette di pane. Poi aggiungete una grattata di pecorino, la frutta candita senapata, la scarola, la cipolla con la pancetta dolce e gli hamburger. Per evitare che si scompongano, infilzateli con uno spiedino lungo.

Salamoia bolognese

salamoia bolognese

Ragazzi è arrivato il momento di preparare la famosa salamoia bolognese, l’avete vista nelle mie ricette e ora vi racconto come farla in casa! Un sale aromatizzato fantastico che potete usare nei barbecue o negli arrosti per dare quella marcia in più di sapore!

Ingredienti:

  • Sale grezzo q.b.
  • Coriandolo q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • Aglio 3 spicchi
  • Limone
  • Maggiorana 2 rametti
  • Menta 5 foglie
  • Salvia 8 foglie
  • Alloro 1 foglia
  • Rosmarino 3-4 rametti

Per prima cosa dosate il mix di erbe.

In una boule mettete due rametti di maggiorana, tre o quattro rametti di rosmarino, cinque foglie di menta, otto foglie di salvia e una foglia d’alloro a pezzetti. A questo punto grattugiate una scorza di limone e aggiungete tre spicchi d’aglio pelato.

Su un tagliere, schiacciate e tritare il coriandolo finemente aiutandovi con un coltello. Fate lo stesso con il pepe, inserite il tutto all’interno della boule con le erbe e mescolate.

Adesso è arrivato il momento di tritare gli ingredienti, quindi, rovesciate sul tagliere tutti gli ingredienti e iniziate. Quando il tutto inizia a diventare abbastanza fine aggiungete il sale, poco alla volta, e continuate a tritare tutto insieme. Una volta raggiunto il risultato desiderato, spianate sul tagliere la salamoia e lasciatela asciugare per un paio d’ore. Trascorso il tempo di riposo, inserite tutto all’interno di un contenitore e la salamoia bolognese è pronta!

Ali di pollo alla messicana

Ali di pollo alla Messicana

Ragazzi, oggi parliamo di ali di pollo. Il pollo non è solo cosce o petto, le parti nobili, anche le alette hanno un loro perché. A me piacciono un sacco, si possono fare in mille modi, oggi le facciamo un po’ speziate, un mio ricordo del Messico!

Ingredienti per le alette di pollo:

  • Alette di pollo 4
  • Peperoni figgitelli 5
  • Porri 2
  • Melanzana
  • Scalogno
  • Miele 2 cucchiai
  • Aglio
  • Olive leggermente piccanti q.b.
  • Salamoia alla bolognese q.b.
  • Menta q.b.
  • Rosmarino q.b.
  • Alloro q.b.
  • Semi di finocchio q.b.
  • Tabasco q.b.
  • Maggiorana q.b.
  • Paprika dolce q.b.
  • Pepe nero q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Ingredienti per la salsa:

  • Yogurt magro 1 vasetto
  • Acqua fredda 2 cucchiai
  • Giardiniera q.b.
  • Scorza di limone grattugiata q.b.
  • Erba cipollina tritata q.b.
  • Sale q.b.

Iniziate con le alette, tagliatele nella giuntura e spezzatele a metà. Quindi, marinatele con salamoia bolognese, paprika, maggiorana, tabasco, miele, pepe nero, rosmarino e alloro. A questo punto mescolate e lasciate marinare per almeno un’ora. Nel frattempo, accendete il forno a 190°.

Conclusa la marinatura cospargete una placca da forno, rivestita di carta, con un filo d’olio extravergine d’oliva e adagiate le alette, concludete con un ulteriore filo d’olio. Poi, mettetele in forno.

È il momento del contorno, quindi, pulite e tagliate a cubettoni la melanzana. In una padella mettete un filo d’olio extravergine d’oliva, uno spicchio d’aglio in camicia e le melanzane. Aggiungete un po’ di salamoia alla bolognese, maggiorana e origano. Una volta cotte, mettetele da parte. Tagliate il porro a rondelle e rosolatelo in una padella con un filo d’olio extravergine d’oliva. Poi, pulite lo scalogno e fate lo stesso. Una volta che sia il porro che lo scalogno sono cotti metteteli da parte e, nella stessa padella, fate cuocere i peperoni.

Adesso che tutte le verdure sono pronte il contorno è quasi finito. Non rimane che: cospargerle con un filo d’olio, aggiungere le olive e la menta tagliata a pezzetti. Quando le alette di pollo sono quasi pronte (3/4 della cottura), sistemate il contorno all’interno della placca da forno con il pollo, con un filo d’olio e lasciate cuocere per altri 10 minuti.

Ora preparate la salsa di accompagnamento, iniziate facendo un trito di giardiniera poi aggiungete, semi di finocchio. In una terrina mettete lo yogurt, un goccio di acqua fredda, un po’ di scorza di limone grattugiata, la giardiniera e amalgamate con una frusta. In ultimo aggiungete un pizzico di sale ed erba cipollina tritata.

È il momento di impiattare perché le alette di pollo sono pronte.
In un piatto adagiate le alette di pollo, sopra un po’ di verdure e le olive finite il guarnendo con la salsa allo yogurt!

I miei segreti in cucina: il video corso online

Bruno Barbieri video corso

Ragazzi, prima di tutto volevo ringraziarvi di cuore! Qualche giorno fa vi ho mostrato il trailer di un progetto a cui ho lavorato negli ultimi mesi. Avevo rimandato il lancio, ma ci tenevo troppo a farvelo vedere. E voi siete stati fantastici, mi avete sommerso con il vostro affetto e il vostro interesse. Oggi posso finalmente annunciarlo: si tratta del mio primo video corso, 14 lezioni per imparare tutti i miei segreti in cucina!

Voglio ringraziare tutte le persone che mi hanno aiutato a concludere questo progetto, un team fantastico che ha lavorato con me per ottenere un risultato di massima qualità. E anche grazie a loro oggi posso farvi vedere la prima lezione del corso, dedicata a una mia grande passione: la pasta fresca!

 

Rigatoni con le verdure

Rigatoni con le verdure

Ragazzi, dopo i rigatoni con le polpette, oggi cucineremo insieme una ricettina facile facile, perfetta per questa stagione: rigatoni con le verdure e una fonduta di stracchino!

Ingredienti per una persona:

  • 80g di rigatoni
  • 250g di asparagi
  • 100g di stracchino
  • 40g di parmigiano reggiano
  • Crema di latte un bicchierino
  • Uovo 1
  • Cipolla 1
  • Aglio 1
  • Carciofo 1
  • Radicchio trevisano 1
  • Erbe aromatiche q.b.
  • Noce moscata q.b.
  • Aceto di vino rosso q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.
  • Sale q.b.
Per prima cosa, preparate la salsa con lo stracchino che andrà a specchio sul piatto. In un pentolino versate la crema di latte, lo stracchino, un pizzico di sale, un pizzico di macis, una spolverata di noce moscata e fate fondere il tutto, mescolando continuamente a fuoco dolce. A ¾ della cottura aggiungete uno spicchio d’aglio e il parmigiano. Una volta pronta la fonduta lasciatela intiepidire. Nel frattempo, preparate il ragù di verdure. Tagliate la cipolla e il prosciutto cotto alla julienne. Aggiungeteli in una padella con un filo d’olio extravergine d’oliva facendoli dorare. Una volta pronta questa preparazione mettetela da parte. Adesso tagliate gli asparagi ci serviranno le teste poi pulite il carciofo e metà radicchio. Cuocetele nel tegame con il prosciutto cotto e la cipolla. Bagnate il tutto con un goccio di aceto di vino rosso e lasciate andare con un pizzico di sale e una spolverata di erbe aromatiche. Bagnate il tutto con un po’ di brodo di verdure o di acqua di cottura così da portare avanti la cottura delle verdure che risulteranno croccanti. Adesso preparate i rigatoni. Mentre la pasta di cuoce, riprendete la fonduta e intiepiditela su un fornello. Poi, a fuoco spento, aggiungete al suo interno un tuorlo. Finito questo passaggio, filtratela in una padella. Adesso saltate i rigatoni con le verdure, aggiungendo un po’ di acqua di cottura. Adesso impiattate così versate la fonduta sul fondo (a specchio) e aggiungete la pasta con le verdure.

Cosce di pollo con salsa di taleggio e zafferano

cosce di pollo

Ciao ragazzi, oggi avevo voglia di pollo e insieme a voi faccio dei giambonetti, delle cosce di pollo al forno con patate e con una salsa di taleggio allo zafferano. Una ricettina facile facile che potete rifare anche stasera!

Ingredienti per una persona:

  • 3 patate
  • 1 cipolla
  • 2 cosce di pollo
  • Pancetta q.b.
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • 1 spicchio d’aglio
  • Rosmarino q.b.
  • Zafferano q.b.
  • Pepe q.b.
  • Mostarda di Cremona q.b.

Per prima cosa mettete a bollire dell’acqua.
Successivamente lavate bene le patate e pulitele, non buttate le bucce sono perfette per un’ottima crema.

Dopo averle sbucciate, tagliatele grossolanamente a pezzi. Salate l’acqua di cottura e poi sbianchite le patate in acqua. Cioè, quando si rialza il bollore scolatele e mettetele da parte, successivamente passatele al forno. Questo passaggio è fondamentale per delle patate arrosto pazzesche.

Nel frattempo, pulite la cipolla e tagliatela in quattro pezzi, servirà come guarnizione per l’arrosto.

Adesso prepariamo i giambonetti, per prima cosa incideteli ai lati. Poi, prendete il guanciale e conditelo con la salamoia bolognese. Una volta ben insaporito, inseritene una parte all’interno delle due incisioni delle cosce di pollo.

A questo punto prendete una padella e ungetela con un filo d’olio e inserite l’aglio (precedentemente schiacciato) e lasciate andare per qualche secondo. Adesso prendete i giambonetti e, con tutta la pelle, rosolateli all’interno della padella con un pizzico di rosmarino. Una volta dorati, metteteli da parte.

A questo punto fate rosolare la cipolla con un filo d’olio, è sufficiente scottarla da tutti i lati, quanto basta perché prenda un po’ di colore.

Sempre in una padella con un po’ d’olio, riponete ciò che resta del guanciale per qualche secondo.

È arrivato il momento della cottura finale, prendete una teglia e rivestitela con carta da forno.
Alla base, versate un filo d’olio extravergine d’oliva e adagiate il pollo, le patate, il guanciale, un aglio in camicia e infornate in forno preriscaldato a 200°. A metà cottura inserite anche le cipolle nella teglia.

Mentre il nostro pollo cuoce, prepariamo la salsa di taleggio. Mettete un pentolino sul fuoco, a fiamma dolce, e adagiate dentro il taleggio e mescolate continuamente per evitare che si bruci. Aggiungete un pizzico di sale e di zafferano, giusto per aromatizzare la nostra salsa, quando la fonduta si sarà rappresa e il cucchiaio vela è pronta! (Ricordate la fonduta non deve mai bollire, altrimenti si straccia!)

Una volta cotti i giambonetti, scaldiamo la salsa che abbiamo preparato e impiattiamo!

In un piatto, come guarnizione, adagiamo un cucchiaio di mostarda di Cremona. Poi versiamo la nostra fonduta di taleggio sul piatto, alla base disponete un po’ di patate e adagiate sopra il giambonetto e un po’ di guanciale, aggiungete a cipolla, un pizzico di pepe e una lacrima di olio extravergine di oliva e… buon appetito!

Spaghetti con carciofi e datterini

Spaghetti carciofi e datterini

Ricetta bomba per oggi! #iorestoacasa e preparo una ricettina speciale con spaghetti, carciofi, datterini, pecorino super stagionato. Ricetta davvero spaziale e facilissima.

La cosa bella in cucina? Si possono cucinare piatti ottimi con pochi e semplici ingredienti. Basta poco: voglia e fantasia.

Ingredienti per due persone:

  • Spaghetti 200g
  • Pancetta affumicata 60g
  • 6 pomodorini datterini
  • 2 carciofi
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • Pecorino stagionato q.b.
  • Erbe aromatiche q.b.
  • Limone q.b.
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Per prima cosa preparate la salsa, a crudo, che servirà da base per gli spaghetti. Poi tagliate i pomodori datterini in due e svuotateli (il succo non va buttato lo utilizzerete dopo).
Una volta fatto, tagliateli finemente a concassé (cubetti) con tutta la buccia. Dopo prendete le cipolle e create una brunoise. In una terrina mettete il pomodoro, la cipolla, le erbe aromatiche (io ho messo origano, timo e menta), il sale, l’olio extravergine d’oliva, un pizzico di pepe e una lacrima di limone. Amalgamate e l’intingolo è pronto.

A questo punto, invece, iniziamo con la preparazione del ragù.
Mettete sul fuoco una padella con un filo d’olio extravergine d’oliva. Nel frattempo che si riscalda pulite i carciofi, tagliateli grossolanamente, e l’aglio. Adesso che l’olio è ben caldo fate rosolare la pancetta affumicata.

In un’altra padella mettete olio extravergine di oliva, i carciofi (per evitare che diventino neri spalmate un po’ di succo di limone sopra) e l’aglio e lasciateli andare. Aggiungete del sale, io ho preferito un po’ di salamoia bolognese e del pepe, lasciate andare finché non diventano croccanti al punto giusto. Questo tipo di preparazione si asciuga molto per cui, di tanto in tanto, aggiungete un filo d’olio e saltateli.
Potete bagnare i carciofi anche con l’acqua di pomodoro messa da parte, con un colino, evitando i semini.

È arrivato il momento di mettere su l’acqua per la pasta, in una pentola alta. Una volta cotta, scolatela e mantecatela all’interno della padella con i carciofi.

E adesso impiattate, per prima cosa aggiungete sul fondo un po’ di pomodoro poi gli spaghetti, i carciofi, un po’ di prezzemolo e una spolverata di pecorino. Finite di guarnire il piatto con la pancetta affumicata.

Iscriviti alla mia newsletter
Rimani sempre aggiornato sulle ultime ricette e novità