Zuppa di yogurt con salmone marinato

Zuppa di yogurt con salmone marinato

Ragazzi, è estate, fa caldo e in cucina andiamo di piatti freddi. Non è sempre facile però farli buoni, servono piccoli accorgimenti per renderli davvero appetitosi. Alcuni trucchi per dare un po’ di sprint al piatto ve li spiego in questo video, facciamo una zuppa di yogurt con salmone. Pochi ingredienti e vedrete che roba!

Tortino caldo di yogurt e grano saraceno con mirtilli glassati

Tortino caldo di yogurt e grano saraceno con mirtilli glassati

La farina di grano saraceno, priva di glutine, darà una consistenza interessante a questo dolce e aiuterà i sapori a fondersi tra loro. Particolarmente adatto ad essere presentato in monoporzioni, può essere arricchito dalle guarnizioni più diverse. La frutta aggiunge un tocco di colore.

Ingredienti per 4 persone:

Tortino

  • 125 g di burro
  • 125 g di zucchero semolato
  • 125 g di yogurt intero naturale
  • 3 uova
  • 125 g di farina di grano saraceno
  • 125 g di nocciole tritate
  • 1/2 bustina di zucchero vanigliato (consentito)

Mirtilli glassati

  • 2 cucchiai di zucchero di canna
  • 1 bicchiere di Moscato
  • 2 cestini di mirtilli

Procedimento

Per il tortino, in una ciotola lavorare il burro con lo zucchero e lo yogurt riducendolo in una crema. Unirvi poi i tuorli, la farina di grano saraceno e lo zucchero vanigliato, aggiungervi poi le nocciole tritate.

Montare a neve gli albumi e incorporarli al composto.

Versare in stampi da crème caramel imburrati e infarinati con farina senza glutine e cuocere in forno a 180 °C per 45 minuti.

Per i mirtilli glassati, in una casseruola dal fondo pesante unire lo zucchero di canna, il moscato ed i mirtilli. Ridurre il tutto a fuoco medio fino ad ottenere una salsa semi densa.

Presentazione

Sformare i tortini di yogurt al centro del piatto, nappare con la salsa di mirtilli e servire.

Ricetta tratta dal libro Squisitamente senza glutine

Fotografia di Janez Pukŝiĉ

Sfogliatella di riso croccante con capesante, salsa di yogurt e zafferano

Sfogliatella di riso croccante con capesante senza glutine

Facili da preparare e molto versatili, queste sfogliatelle possono essere impiegate con i ripieni più vari. Nella versione dolce, spalmate con la crema o del cioccolato fuso, si trasformano in mille-feuille.

Ingredienti per 4 persone:

Sfogliatelle

  • 150 g di riso carnaroli
  • 1 scalogno
  • 100 g di burro
  • ½ litro di brodo vegetale
  • 80 g di Parmigiano reggiano grattugiato

Salsa allo yogurt e guarnizione

  • 125 g di yogurt bianco intero
  • 1 ciuffetto di pistilli di zafferano tritati
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva

Ripieno

  • 16 noci di capesante grandi
  • 1 foglia d’alloro
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 rametto di rosmarino
  • sale
  • pepe nero

Guarnizione

  • 4 rametti di timo nano
  • olio extravergine d’oliva

Procedimento

Per le sfogliatelle in una casseruola, far sciogliere la metà del burro, unire lo scalogno tritato e farlo appassire per alcuni secondi, aggiungere quindi il riso, farlo tostare. Successivamente bagnare con il brodo e portare a cottura per 17/18 minuti circa, come un classico risotto. Per questo utilizzo è preferibile non lasciarlo troppo ‘al dente.’Terminata la cottura, mantecare il riso con il Parmigiano e una parte del burro rimanente. Stendere in una pirofila e fare raffreddare completamente.
Ricavare quindi 16 sfere di dimensioni uguali, stenderle con l’aiuto di un matterello e realizzare 16 dischi di circa 8 cm di diametro e dello spessore di mezzo centimetro.
Dorare queste gallette da ambo i lati in una padella con il burro restante, finché risultino ben croccanti. Tenere in caldo.

Per la salsa di yogurt unire lo yogurt, lo zafferano e l’olio in una ciotola ed amalgamare bene.

Per il ripieno rosolare le capesante aromatizzandole con l’aglio, l’alloro e il rosmarino. Salare, pepare e tagliare a metà nel senso trasversale.

Presentazione

Disporre quattro sfogliatelle per ciascuno piatto, alternandole a strati con le capesante. Nappare con la salsa di yogurt, guarnire con un ciuffo di timo nano e completare con un filo d’olio.

Ricetta tratta dal libro Squisitamente senza glutine

Fotografia di Janez Pukŝiĉ

Iscriviti alla mia newsletter
Rimani sempre aggiornato sulle ultime ricette e novità